Pro Natura Cuneo


NOTIZIE IN EVIDENZA

UN MUSEO DI STORIA NATURALE A CUNEO?
Nel 1998 in occasione degli Ottocento anni della città di Cuneo come Pro Natura avevamo proposto al Comune di realizzare un museo di Storia Naturale, sistemando le collezioni in possesso del Museo Civico e accatastate nel deposito dell’ex Ospedale Santa Croce, le ricche collezioni delle scuole di Cuneo, che nessuno vede e che rischiano di andare perse, e le collezioni private che potrebbero confluire nel nuovo museo. La risposta fu che non c’erano spazi disponibili.
Dopo tanti anni lo spazio ci sarebbe. E’ palazzo Chiodo nel cuore di Cuneo, acquistato nel 2006 dal Comune per ampliare la Biblioteca Civica. Poi l’Amministrazione comunale succedutasi al Sindaco Valmaggia ha deciso di trasferire la Biblioteca nell’ex Ospedale Santa Croce e il palazzo è rimasto lì all’incuria ed al degrado. Ora il Comune vorrebbe venderlo, ma l’asta è andata deserta.
Palazzo Chiodo risale al Cinquecento e si trova tra via Busca e via Cacciatori delle Alpi. Costruito su quattro piani, di cui uno interrato, ha una superficie di oltre 1600 metri quadrati. Il portone d’ingresso è attribuito a Filippo Juvarra e notevole sono il cortile interno e lo scalone di accesso al piano nobile. Non c’è altro palazzo in città così antico e rimasto pressoché immutato. Da valorizzare. Si potrebbero recuperare gli appartamenti storici abitati fino al 2015 dalla baronessa Maria Alberta Chiodo Ronchetto da aprire al pubblico (Cuneo, a parte Casa Galimberti, non ha nessun palazzo nobiliare visitabile dai turisti, e fuori città ci sono alcune ville private, ma ben poche aperte al pubblico) e negli altri spazi realizzare il museo di Storia Naturale da collegare anche al Parco Fluviale. Utopia? Speriamo di no.


CORSO DI AGGIORNAMENTO "AMBIENTI VICINI E LONTANI" 

Anno scolastico 2023/2024

In base alle Cir. Min. 136 e 137 del 18.5.90, la PRO NATURA CUNEO, in collaborazione con il Liceo Classico-Scientifico di Cuneo (delibera del collegio docenti del 5 settembre 2023), organizza un Corso di Aggiornamento per i docenti delle scuole di ogni ordine e grado e per il personale direttivo della Provincia di Cuneo.
Titolo del Corso: AMBIENTI VICINI E LONTANI
SEDE del Corso: Cinema Monviso, via XX settembre, Cuneo.

Il Corso avrà la durata dell'intero anno scolastico e si terrà in ore serali.
La Pro Natura Cuneo ha deciso di mettere a disposizione dell'utenza scolastica, come prevede lo Statuto, la sua sessantennale esperienza nel settore ambientale per fornire ai docenti gli strumenti necessari per trasmettere ai propri allievi sentimenti di rispetto e tutela del comune patrimonio ambientale e delle diverse culture dei popoli che abitano la Terra.

QUOTA DI ISCRIZIONE: Gratuito per i Soci della Pro Natura Cuneo; agli altri viene richiesto un contributo spese di € 30,00.
ISCRIZIONI: si ricevono, consegnando il modulo allegato, presso la Sede secondaria della Pro Natura, in via Carlo Emanuele 43 (Bramardi Viaggi) dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12,00 e dalle 15,30 alle 19,00, oppure le sere delle conferenze. Al termine del Corso verrà rilasciato un attestato di frequenza.


NATURE RESTORATION LAW
Un’occasione imperdibile per la natura, le persone e un’Europa migliore.
La Nature Restoration Law è la più grande occasione per rigenerare la natura
d’Europa e garantire sostenibilità, futuro e benessere ai suoi cittadini. Progettata quale strumento della Strategia sulla biodiversità al 2030,
nell'ambito del Green Deal europeo, la Nature Restoration Law è il
programma per il ripristino degli ecosistemi, degli habitat naturali e delle
specie da essi dipendenti. Ripristinare almeno il 20% del territorio terrestre e marino dell’Unione europea e gli ecosistemi in sofferenza o andati persi; impedirne l’ulteriore deterioramento; rinaturalizzare i corsi fluviali abbattendo le barriere artificiali; reinserire elementi naturali negli agroecosistemi, per un’agricoltura più sana e ricca di biodiversità, in special modo di insetti impollinatori e uccelli; promuovere una maggiore strutturazione delle foreste per migliorarne la qualità; favorire un’opera di greening delle città, spesso troppo grigie e povere di natura: sono solo alcuni degli obiettivi che la Nature Restoration Law si pone e che potrà concretamente perseguire negli
Stati membri dell’Unione, Italia compresa. Ai benefici per la biodiversità se ne aggiungono molti altri, di non minore importanza: il contributo alla crisi climatica in termini di adattamento e mitigazione, un territorio più sano e dunque meno soggetto ad alluvioni, siccità ed altri disastri, una migliore conservazione del capitale naturale e dei servizi ecosistemici che ne conseguono, un grande contributo alla qualità della vita e alla salute psicofisica dei cittadini. Benefici straordinari, reali e a portata di mano. Dopo gli insuccessi europei dei decenni scorsi in tema di politiche della natura, la Nature Restoration Law rappresenta la volontà decisa e concreta di cambiare finalmente passo e mettere la natura al centro delle vite delle persone, in un momento storico in cui la crisi ambientale globale chiede risposte serie, effettive, non più rimandabili. Non solo: la Nature Restoration Law è anche il simbolo concreto di un cambio di passo dell’Unione europea in termini di condivisione profonda.



Lo Statuto di Pro Natura considera prioritari i seguenti obiettivi:
a) promuovere e diffondere la conoscenza ed il rispetto della Natura (conoscere la Natura vuol dire amarla)
b) proteggere il patrimonio naturale contro le distruzioni e le deturpazioni
c) far crescere la coscienza naturalistica specialmente tra i giovani
Allo scopo di raggiungere gli obiettivi statutari, PRO NATURA si propone di:
a) favorire lo sviluppo di una corretta mentalità naturalistica in ogni ambiente sociale mediante pubblicazioni, conferenze, proiezioni, gite turistiche guidate, ecc. Particolare attenzione viene dedicata al mondo scolastico ed agli insegnanti, per i quali è prevista l'organizzazione di Corsi di Aggiornamento. Inoltre l'Associazione cercherà di promuovere la ricerca e la sperimentazione didattica sulle tematiche ambientali, fornendo agli insegnanti gli strumenti necessari per rendere più efficace l'insegnamento nell'interesse degli allievi e di tutta la Società.
b) favorire l’istituzione di Parchi naturali, Oasi di protezione e Riserve naturali.
c) promuovere la tutela del paesaggio e del patrimonio storico e artistico e favorire la creazione di zone verdi comunali di interesse pubblico. d) realizzare un collegamento, anche a livello operativo, con le altre Associazioni naturalistiche sia a livello locale, che a livello regionale e nazionale


Qua
trovi la copia integrale dello Statuto approvato l' 11 Giugno 2019
 

Ultimo aggiornamento: 13/02/2024  

Questo sito non utilizza cookies

Hosted by LRC Servizi srl